BARBARA DE PIRRO: UN MODO IN PIÙ PER APPREZZARE LA NATURA

Barbara De Pirro è una pittrice, scultrice ed educatrice americana, nata a Seattle.

La sua arte è altamente creativa che permette la creazione di installazioni su piccola scala.

Barbara si sforza di osservare la natura con occhio acuto. Ciò ha permesso di suscitare nell’artista una profonda ammirazione per la sua brillantezza e resistenza ed una preoccupazione per la sua fragilità e vulnerabilità.

 

Hive
Barbara De Pirro, Hive, Port Angeles Fine Art Center, Washington – 2014

 

Con ogni progetto, Barbara De Pirro si sforza di creare un senso di meraviglia nello spettatore. Intende invogliare il pubblico a trasformare la visione del mondo naturale in un senso di apprezzamento e di comprensione, incoraggiando l’uomo alla protezione della nostra risorsa più preziosa.

Le sue sculture ed installazioni a maglia sono rappresentazioni di aspetti riconosciuti in natura come radici, viti, muschi e funghi.

 

Fungo Plastica
Barbara De Pirro, Fungo Plastica, Carkeek Park, Washington – 2009

 

Attraverso il ricamo, l’artista è in grado di creare opere ricche esteticamente in cui si rappresenta l’ambiente mediante il colore ed il tessuto.

Nelle sue creazioni, De Pirro crea rapporti tra luce ed ombra, ovvero modelli sempre mutevoli grazie allo spostamento della luce.

 

Plastic & Light
Barbara De Pirro, Plastic & Light, Museum of Glass, Tacoma, Washington – 2009

 

La sua conoscenza dell’acrilico, unito alla comprensione di una vasta gamma di supporti, apre la porta a grandi possibilità creative. Lavora sia in due che in tre dimensioni, traducendo i suoi concetti da un supporto all’altro. De Pirro, infatti, sfrutta l’ambiente utilizzando alberi e rami come se si trattassero delle sue tele.

 

Roots & Vines Plastica
Barbara De Pirro, Roots & Vines Plastica, Carkeek Park, Washington – 2010

 

Il suo lavoro è destinato ad essere attraente per l’occhio, ma non solo. Barbara De Pirro ha anche l’obiettivo di attuare una dichiarazione con la sua arte. Vuole che il suo lavoro faccia riflettere le persone sul loro atteggiamento nei confronti dell’ambiente e dei rifiuti. È proprio per questo che gran parte della sua arte è composta esclusivamente da materiali riciclabili.

Un pezzo in particolare, la “Flora Plastica”, è stato ricamato da più di 2000 sacchetti di plastica riciclati colorati. In seguito è stato appeso nell’atrio di entrata del Tacoma Art Museum e dello Schack Art Center.

 

Flora Plastica
Barbara De Pirro, Flora Plastica, Tacoma Art Museum, Washington – 2011

 

Flora Plastica
Barbara De Pirro, Flora Plastica, Schack Art Center, Washington – 2013

 

I suoi pezzi sono stati commissionati ed esposti in musei, gallerie, parchi di scultura, centri d’arte ed organizzazioni d’arte pubblica.

De Pirro è membro del Northwest Designer Craftsman, del Surface Design Association e della National Basketry Organization.

Inoltre la tecnica della sua arte è stata pubblicata in più articoli, pubblicazioni e libri.

 

Fonti:

http://depirro.blogspot.it

https://denadadesign.com/barbara-de-pirro-biomorphism/